Seguici su Facebook > Instagram > YouTube

TORINO

È un silenzio, un silenzio assordante, che ha dato vita a Torino Città per le Donne. Era il 2020, precisamente ottobre, ci separavano solo pochi mesi dalle elezioni comunali. Il tema della parità di genere, in tutti i settori non solo non veniva affrontato, ma neppure preso in considerazione nel dibattito politico e cittadino. Per noi è stata un’urgenza, un dovere, una necessità da portare avanti con impegno e determinazione. Un impegno quotidiano, basato sul processo partecipativo, che ha avuto un riscontro forte e immediato tra le donne torinesi. È questo risultato che ci ha portate a pensare a una Rete delle Città per le Donne, un movimento glocal dove ogni città sia pensata a misura di donna, per ritrovare i giusti equilibri, abbracciando la cura, l’attenzione e la gentilezza. Perché una città per le donne è una città a misura di tutti.

Leggi il programma di TOxDSottoscrivi il programma



FONDATRICI

Antonella Parigi

freccia

laurea in filosofia, ha fondato con Alessandro Baricco la Scuola Holden, dirigendola per 10 anni. Ha ideato e diretto Torino Spiritualità e Il Circolo dei lettori, è stata Assessora alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte nella giunta Chiamparino. Ottima forchetta, ama stare in lieta compagnia.

Arianna Montorsi

freccia

docente di fisica teorica, fa ricerca nel campo della fisica quantistica della materia. Da diversi anni si occupa del tema del genere nelle materie STEM (science technology engineering and mathematics), più di recente come referente del Rettore, collaborando con altri partner istituzionali e con aziende a progetti sia per l’aumento delle giovani studentesse in queste discipline, sia per una diminuzione del gap di genere nelle carriere.

Laura Orestano

freccia

(@lauraorestano), è esperta di innovazione e impresa a impatto sociale. Si adopera per avviare sperimentazioni di comunità, nuova impresa e convergenza di visione trasformativa per la società. Ricopre diversi ruoli nel contesto dell’innovazione sociale italiana ed è onorata di avere ricevuto nel 2016 a New Dehli il premio Women Economic Forum “Trailblazer Innovative Woman of the Decade”. Ama nuotare, lavorare in campagna e ridere con le sue figlie.

Maria Claudia Vigliani

freccia

neurologa della Città della Salute e della Scienza di Torino, medico “da sempre” e “sempre”. È tutta la vita che cerca di conciliare le sue esigenze e quelle degli altri componenti della famiglia, cane compreso.

Contattaci